Zadig – Voltaire

L’amor proprio è un pallone gonfio di vento, che, bucato, emette tempeste.

L’occasione di far del male si trova cento volte al giorno, quella di far del bene una volta l’anno.

Ogni giorno venivano mosse nuove accuse; la prima è respinta, la seconda sfiora, la terza ferisce, la quarta uccide.

Si dice che si è meno infelici quando si trova qualcuno che lo è altrettanto. Ma non è per malignità, bensì per bisogno. Ci si sente spinti verso uno sfortunato come verso il proprio simile. La gioia di un uomo felice sarebbe un insulto; ma due infelici sono come due fragili arbusti che, appoggiandosi l’uno all’altro, si fanno forza contro la tempesta.

Sono i venti che gonfiano le vele del vascello; qualche volta lo fanno affondare; ma senza di loro non potrebbe navigare. La bile rende collerici e malati; ma senza la bile l’uomo non potrebbe vivere. Tutto è pericoloso in questo mondo, e tutto è altrettanto necessario.

Published in: on 25 giugno 2012 at 21:16  Lascia un commento  

The URI to TrackBack this entry is: https://terredirlanda.wordpress.com/2012/06/25/zadig-voltaire/trackback/

RSS feed for comments on this post.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: